Sintomi delle metastasi ossee: come trattarli

0
1442
Ecco cosa sapere sul cancro al seno e il mal di schiena

Alcuni sintomi possono indicare la presenza di metastasi ossee: dolore, alti livelli di calcio, ossa rotte, compressione della colonna vertebrale. Ognuno di questi sintomi dev’essere velocemente trattato in modo da fermare l’espansione del tumore.

Dolore

Le metastasi ossee provocano estrema fragilità ossea con possibile conseguente rottura. Questo tipo di metastasi può essere particolarmente dolorosa. Ogni dolore può essere trattato, controllato, o alleviato. Ci sono molti modi per trattare il dolore utilizzando sia terapie locali sia terapie sistemiche. Pillole, cerotti e spray possono essere utilizzati per assumere antidolorifici. 

Alti livelli di calcio (ipercalcemia)

La rottura delle ossa provoca alti livelli di calcio nel sangue (ipercalcemia), dal momento che le ossa sono ricche di calcio. L’ipercalcemia può provocare costipazione, bisogno frequente di urinare, senso di spossatezza, sete frequente. Nei casi estremi l’ipercalcemia può portare a debolezza muscolare, malfunzionamento del fegato e coma. 

L’ipercalcemia fa lavorare moltissimo il fegato e da poliuria (produzione ed escrezione di grandi quantità di urine) determinando disidratazione. 

I farmaci migliori per alleviare questi sintomi contengono bisfosfonato che abbassa i livelli di calcio nel sangue. Questi farmaci vengono somministrati per via endovenosa  e possono essere ripetuti mensilmente. Mantenendo i livelli di calcio bassi, la terapia anti-cancro risulta più efficace.

Ossa rotte

Quando si ricorre alla chirurgia: 

1      Se le ossa sono prossime alla rottura, si inseriscono delle barre metalliche per supportarle;

2       Se le ossa sono già rotte, l’intervento chirurgico le può ripristinare attraverso supporti metallici;

3       Se le vertebre sono rotte, si può effettuare una vertebroplastia: eseguita in anestesia locale, consiste nell’iniezione, all’interno della vertebra fratturata, di un cemento osseo (polimetilmetacrilato) a bassa viscosità.

Dopo l’intervento chirurgico la radioterapia è utile per bloccare un ulteriore danno alle ossa. 

Compressione della colonna vertebrale

Le metastasi ossee possono provocare una compressione della colonna vertebrale con i seguenti sintomi: dolore alla schiena, torpore alle gambe, debolezza alle gambe, perdita di controllo dell’urina. In caso di compressione della colonna vertebrale, bisogna intervenire immediatamente perchè altrimenti si rischia la paralisi. Si interviene con la radioterapia e con farmaci chiamati steroidi o corticosteroidi.

Fonte:

https://www.cancer.org/treatment/understanding-your-diagnosis/advanced-cancer/managing-symptoms-of-bone-metastases.html