Individuare le diverse cellule tumorali per una terapia più efficace

0
97
Individuare le diverse cellule tumorali per una terapia più efficace

Due cellule tumorali possono essere diverse geneticamente. Essere in grado di identificare queste  differenze potrebbe portare a trattamenti più efficaci e personalizzati.

Se un tumore è costituito da cellule con molti genomi diversi, un singolo farmaco potrebbe non ucciderle tutte. Ma conoscere la variazione genetica può aiutarci a sviluppare trattamenti mirati.

Una ricerca pubblicata sulla  rivista Proceeding of National Academy of Sciences” degli Stati Uniti d’America ​​(PNAS) ha sottolineato la fondamentale importanza di questo aspetto.

Hanno usato una tecnica chiamata mappatura ottica che fornisce informazioni molto precise sul genoma. La mappatura ottica può rilevare variazioni genetiche su larga scala in una molecola di DNA prelevata da una singola cellula.

I ricercatori della  Stanford University School of Medicine hanno scoperto che le cellule di un tumore nel sangue sono un gruppo geneticamente eterogeneo così come quelle del glioblastoma. Sia nei bambini che negli adulti, il glioblastoma può assumere molte forme – da qui il suo nome completo, glioblastoma multiforme. Ma si pensava che all’interno di un dato paziente, tutte le cellule tumorali fossero uguali. Ciò è risultato non essere vero: il tumore è un mosaico

Mariella Filbin, MD, PhD, neuro-oncologo pediatrico al Dana-Farber Cancer Institute di Boston ha co-diretto uno studio che ha fatto alcune scoperte sorprendenti su questo tumore. Indipendentemente da quale mutazione genetica causi il glioblastoma, può facilmente spostarsi tra quattro diversi tipi di cellule, ognuna delle quali potrebbe necessitare un diverso approccio terapeutico. 

La capacità di sequenziare il genoma a livello di singola cellula potrebbe portare a trattamenti antitumorali più efficienti e personalizzati.


Fonte:
http://sciencenordic.com/are-all-cancer-cells-same