Radioterapia: quali sono gli effetti collaterali

0
789
Radioterapia: quali sono gli effetti collaterali

La radioterapia tratta efficacemente molti tipi di cancro. Ma come altri trattamenti provoca spesso effetti collaterali. Questi sono diversi per ogni persona e dipendono dal tipo di cancro, dalla sua posizione, dalla dose di radioterapia e dalla salute generale.

Perché la radioterapia causa effetti collaterali? Quanto tempo durano? 

Alte dosi di radioterapia vengono utilizzate per distruggere le cellule tumorali. Gli effetti collaterali si verificano perché il trattamento può danneggiare anche cellule e tessuti sani vicino all’area di trattamento. Oggi i principali progressi nella tecnologia delle radiazioni hanno reso la terapia più precisa, diminuendo gli effetti collaterali.

Per alcune persone, la radioterapia causa pochi o nessun effetto collaterale. Per altre invece sono effetti più gravi. Le reazioni spesso iniziano durante la seconda o terza settimana di trattamento e possono durare per diverse settimane dopo il trattamento finale.

La propria squadra di oncologi può aiutare a prevenire o trattare molti effetti collaterali.

Gli effetti collaterali generali comuni della radioterapie 

La radioterapia è un trattamento locale. Pertanto interessa solo l’area del corpo in cui si trova il tumore. Ad esempio, le persone solitamente non perdono i capelli per la radioterapia, se non nel caso la terapia sia mirata a una parte del corpo come il cuoio capelluto. Vediamo gli effetti più comuni della radioterapia:

  • Problemi di pelle. Alcune persone che ricevono radioterapia provano secchezza, prurito, vesciche o desquamazione. Se si sviluppano problemi alla pelle, di solito scompaiono alcune settimane dopo il termine del trattamento. Se il danno alla pelle diventa un problema serio, il medico può modificare il piano di trattamento.
  • Fatica. Ci si sente stanchi o esauriti quasi tutto il tempo. Il livello di affaticamento dipende dal fatto di avere anche altri trattamenti, come la chemioterapia.
  • Effetti collaterali a lungo termine La maggior parte degli effetti indesiderati scompare dopo il trattamento, ma alcuni continuano, tornano o si sviluppano più tardi. Questi effetti tardivi possono includere lo sviluppo di un secondo tumore. Fortunatamente il rischio di avere un secondo cancro a causa della radioterapia è basso.

Effetti collaterali specifici per la radioterapia 

Oltre agli effetti collaterali generali, alcuni dipendono dal tipo e dalla posizione della radiazione.

Testa e collo 

Se la radioterapia è mirata alla testa e / o al collo della persona, possono verificarsi questi effetti collaterali:

  • Bocca asciutta
  • Ferite alla bocca e alle gengive
  • Difficoltà a deglutire
  • Rigidità alla mascella
  • Nausea
  • Un tipo di gonfiore chiamato linfedema
  • Carie dentaria.

Seno 

Può causare questi effetti collaterali:

  • Difficoltà a deglutire
  • Mancanza di respiro
  • Dolore al seno o al capezzolo
  • Rigidità della spalla
  • Tosse, febbre e pienezza del petto. Questo è noto come polmonite da radiazioni e si verifica tra 2 settimane e 6 mesi dopo la radioterapia
  • Fibrosi da radiazione, che è una cicatrice permanente dei polmoni da polmonite da radiazioni non trattata. L’oncologo delle radiazioni sa come ridurre il rischio di fibrosi nel processo di pianificazione.

Stomaco e addome

La radioterapia mirata allo stomaco o all’addome può causare questi effetti collaterali:

  • Nausea e vomito
  • Diarrea.

Questi sintomi probabilmente scompaiono dopo il trattamento. Il medico può prescrivere farmaci per questi effetti collaterali e apportare modifiche alla dieta per ridurne il disagio.

Bacino

La radioterapia mirata alla pelvi può causare questi effetti collaterali:

  • Diarrea
  • Sanguinamento rettale
  • Incontinenza
  • Irritazione della vescica

Inoltre può causare sintomi diversi per uomini e donne.

Per l’uomo:

  • Problemi sessuali, come la disfunzione erettile, che è l’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione.
  • Abbassamento del numero di spermatozoi e ridotta attività degli spermatozoi da radioterapia ai testicoli o alla prostata. Questo potrebbe influire sulla capacità di generare un figlio.

Per la donna:

  • Cambiamenti nelle mestruazioni.
  • Sintomi della menopausa, come prurito vaginale, bruciore e secchezza.
  • Infertilità, che è l’incapacità di concepire un bambino o mantenere una gravidanza, se entrambe le ovaie ricevono radiazioni.

Richiamo alle radiazioni

Il richiamo alle radiazioni è un’eruzione cutanea che sembra una grave scottatura solare. Anche se raro, si verifica quando determinati tipi di chemioterapia vengono somministrati durante o subito dopo la radioterapia a fasci esterni.

L’eruzione compare sulla parte del corpo che ha ricevuto radiazioni. I sintomi possono includere arrossamento, tenerezza, gonfiore, piaghe umide e desquamazione della pelle.

In genere questi effetti indesiderati iniziano entro pochi giorni o settimane dalla radioterapia,  ma può apparire anche mesi o anni dopo.

Affrontare gli effetti collaterali

L’esperienza di tutti con il trattamento del cancro è diversa. È importante parlare con il proprio oncologo sugli eventuali  effetti collaterali che si possono sviluppare prima dell’inizio del trattamento. È anche importante continuare a parlare con il proprio team di assistenza sanitaria per tutto il programma di trattamento.

Fonti:
https://www.cancerresearchuk.org/about-cancer/cancer-in-general/treatment/radiotherapy/side-effects/general-radiotherapy/skin
https://www.cancer.net/navigating-cancer-care/how-cancer-treated/radiation-therapy/side-effects-radiation-therapy