L’esercizio fisico aumenta l’aspettativa di vita dopo il tumore al seno

0
383
L'esercizio fisico aumenta l’aspettativa di vita dopo il tumore al seno

L’esercizio aerobico e di resistenza possono aumentare l’aspettativa di vita per le persone che hanno completato con successo il trattamento del cancro al seno.

Questo è ciò che è emerso da un recente studio effettuato dai ricercatori della University of Southern California di Los Angeles  pubblicato sul Journal of Clinical Oncology.

Il cancro al seno ed i tumori

Secondo le stime del National Cancer Institute, nel 2017 ci sono state circa 252.710 nuove diagnosi di cancro al seno negli Stati Uniti. Il trattamento per questo tipo di cancro è abbastanza buono, con un tasso di sopravvivenza a 5 anni dell’89,7%.

Tuttavia il trattamento del cancro è spesso associato con l’insorgenza della sindrome metabolica, un cluster di condizioni correlate tra cui malattie cardiache, ipertensione, obesità, glicemia alta e resistenza all’insulina. La sindrome metabolica è stata anche collegata ad un più basso tasso di sopravvivenza tra i sopravvissuti al cancro al seno.

L’aspettativa di vita post trattamento cambia con una regolare attività fisica?

Questo è il motivo per cui i ricercatori hanno deciso di vedere come l’aspettativa di vita post-trattamento potrebbe essere prolungata attraverso un regolare esercizio fisico, che può aiutare ad affrontare o prevenire l’insorgenza della sindrome metabolica.

Molte persone non sanno che la causa principale della morte per i sopravvissuti al cancro al seno è una malattia cardiaca, non un cancro“, dice l’autrice principale Christina Dieli-Conwright, spiegando perché l’esercizio fisico regolare potrebbe aumentare la speranza di vita.

La sindrome metabolica

Nei pazienti con tumore al seno, la sindrome metabolica è aggravata dall’obesità, dallo stile di vita sedentario e dalla ricezione della chemioterapia“, spiega Dieli-Conwright.

Nello studio i ricercatori osservano anche che le persone che hanno la sindrome metabolica hanno una probabilità maggiore del 17% di essere diagnosticate con cancro al seno. Possono anche avere maggiori probabilità di subire recidive dopo il trattamento e possono avere un’aspettativa di vita più breve.

“L’esercizio fisico è una forma di medicina”

Tenendo conto di queste considerazioni, il team di ricerca ha ipotizzato che l’aderenza a un programma di esercizi regolari potrebbe migliorare il tasso di sopravvivenza a lungo termine affrontando l’aumento di peso e i suoi disturbi associati.

Lo studio

Dieli-Conwright e il team hanno condotto uno studio randomizzato, che ha coinvolto 100 persone sottoposte con successo a un trattamento per il tumore al seno meno di 6 mesi prima dell’inizio dello studio.

All’inizio dello studio, circa il 46% dei partecipanti era ritenuto obeso, mentre circa il 77% era stato diagnosticato con una sindrome metabolica.

L’intervento consisteva in tre sessioni di allenamento individuali settimanali per un periodo di 4 mesi, inclusi esercizi di sollevamento pesi e un minimo di 150 minuti di esercizio aerobico moderato.

I risultati

Dopo il programma di formazione di 4 mesi, i partecipanti che hanno partecipato a questa procedura hanno sperimentato un miglioramento significativo della salute; solo il 15% di loro è risultato essere affetto da sindrome metabolica, rispetto all’80% dei partecipanti allo studio nel gruppo di controllo.

I ricercatori hanno anche notato che le donne che hanno partecipato al programma di fitness hanno acquisito massa muscolare e perso il grasso in eccesso, e che l’esercizio regolare ha ridotto il rischio di sviluppare malattie cardiache.

Inoltre, i partecipanti al programma di fitness hanno visto una diminuzione del 10% della pressione arteriosa e un aumento del 50% delle lipoproteine ​​ad alta densità, che assorbe altri tipi di colesterolo, riportandoli al fegato da eliminare dal sistema.

Le conclusioni

Il ricercatore sottolinea l’importanza dell’esercizio per mantenere una buona salute, aggiungendo che, insieme al suo team, è impegnata a condurre ulteriori studi che affrontano il potenziale terapeutico di tale attività fisica.

L’esercizio fisico è una forma di medicina: continueremo a condurre studi per integrare le terapie tradizionali del cancro“.

Fonti:

https://seer.cancer.gov/statfacts/html/breast.html

https://www.eurekalert.org/pub_releases/2018-01/uosc-hbc011718.php

https://link.springer.com/article/10.1007/s10549-017-4576-y