Il Cancro e le Donne

0
301
Il Cancro e le Donne

Per combattere i tumori e ridurre i fattori di rischio è importante fare prevenzione, sottoponendosi regolarmente agli opportuni controlli.

La salute è un bene prezioso ed è nostro dovere preservarla.

La guerra contro il cancro si combatte tutti i giorni; la maggior parte dei tumori impiega anni a svilupparsi, tuttavia abbiamo molte armi a disposizione per ridurre i fattori di rischio. Alcuni di questi come l’età non possono essere controllati, ma la ricerca sul cancro ha dimostrato che altri fattori dipendono esclusivamente da noi, che possiamo ridurli adottando un corretto stile di vita sano e facendo prevenzione.

Uno stile di vita sano

Seguire una dieta equilibrata e fare esercizio fisico sono un ottimo punto di partenza, ma non bisogna dimenticare che il fumo, anche quello passivo, l’alcool, l’eccessiva esposizione ai raggi UV e obesità sono le prime cause di cancro al mondo.

Come prevenire

Oltre ad eliminare il fumo, ridurre il consumo di alcool e tenere sotto controllo il peso è importante sottoporsi regolarmente ai test di screening per una diagnosi precoce del tumore al seno, dei tumori cervicali e del tumore del colon per poter intervenire tempestivamente.

Lo screening per la diagnosi precoce del tumore al seno si esegue con una mammografia ogni 2 anni e si rivolge alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni. 

Il test impiegato finora nello screening per il cancro del collo dell’utero invece è il Pap-test che individua i cambiamenti cellulari sulla cervice, che potrebbero trasformarsi in cancro cervicale se non trattati in modo appropriato. 

Recenti evidenze scientifiche hanno dimostrato che sopra i 30 anni è più costo-efficace il test per il Papilloma virus (HPV-DNA test) effettuato ogni 5 anni. Il Sistema Sanitario Italiano, attraverso le Regioni, è impegnato a modificare il programma di screening, compito che dovrebbe essere concluso a fine 2020. Il nuovo test di screening si basa sulla ricerca dell’infezione dell’HPV ad alto rischio. Il prelievo è simile a quello del Pap-test, l’esame deve essere effettuato non prima dei 30 anni ed essere ripetuto con intervalli non inferiori ai 5 anni.

Per la prevenzione del tumore al colon, causato dalla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa che riveste l’ultima parte dell’intestino, spesso conseguente ad una evoluzione di lesioni benigne della mucosa dell’intestino, è importante sottoporsi regolarmente a screening tra i 50 anni e i 69 anni.

Lo screening per il tumore al polmone invece è consigliato per fumatori ed ex fumatori tra i 55 e gli 80 anni.

In questo momento in cui l’attenzione di tutti è concentrata sulla salute e sulla lotta al Covid19 cerchiamo di non dimenticare neanche un appuntamento con la nostra salute per non perdere l’opportunità di stare bene!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui