Cosa fare se le cure non funzionano

0
924
Donne e cancro: 12 campanelli d'allarme

Grazie alla ricerca sul cancro oggi i trattamenti oncologici possono aiutare a fermare l’avanzamento della malattia. Talvolta però le cure non funzionano come dovrebbero o magari sono terminate da tempo e la malattia si è ripresentata.

In tutti questi casi fortunatamente la ricerca da la possibilità di valutare trattamenti alternativi, dopo un’attenta valutazione dei rischi e dei benefici.

Se ti trovi nella condizione di dover decidere se continuare con le cure oppure no dovresti considerare alcuni aspetti.

Innanzitutto cerca di stabilire un rapporto di fiducia con i tuoi medici, chiedendo loro di essere onesti e chiari. La comunicazione infatti è un aspetto importante del processo di guarigione a partire dalla diagnosi, per tutta la durata delle terapie e oltre. Al medico non dovresti chiedere cosa farebbe al tuo posto, bensì quali sono le possibilità di cura esistenti e cosa suggerisce in base alla sua esperienza.

Parla con i tuoi affetti 

Cerca di essere aperto con le persone care in merito alla malattia e aggiornale su quanto ti dicono i medici. Ascolta il loro parere, i loro sentimenti e i loro consigli. Spiega loro le possibilità di cura che ti sono state prospettate e informali sulle tue decisioni. Se desideri un consiglio chiedilo, oppure prosegui facendo quanto hai deciso. 

Chiedi un secondo parere

Se devi decidere se iniziare una nuova terapia potresti voler chiedere un secondo parere. Anche se hai piena fiducia nei medici che ti stanno seguendo hai il diritto di consultare un altro medico che potrebbe avere una soluzione alternativa. Non temere del giudizio del tuo medico attuale, che dovrebbe invece supportarti in questo e che sicuramente vuole che tu sia sicuro in merito alle decisioni da prendere. 

La possibilità di un’altra terapia

Se la malattia continua ad avanzare non disperare; potrebbe esserci un’altra cura, anche nell’ambito della ricerca clinica, in grado di farla regredire oppure di tenerla sotto controllo. 

Se decidi di tentare vie alternative valuta sempre con il tuo medico i possibili benefici e gli effetti collaterali. E’ importante avere una valutazione realistica. 

Cos’altro si può fare

Sia che tu decida di proseguire con le cure oppure sospenderle, è importante sapere che esistono altre cose che puoi fare per mantenere o migliorare la tua qualità di vita. Chiedi ai tuoi medici di darti una terapia per attenuare eventuali sintomi ed  effetti collaterali della chemioterapia o della radioterapia, ad es. la nausea o il vomito. Esistono inoltre in commercio dei trattamenti integrativi che aiutano i pazienti oncologici a stare meglio e a riacquistare le forze.

Fonte
https://www.cancer.org/treatment/treatments-and-side-effects/planning-managing/if-cancer-treat