Cancro: attenzione alle auto-diagnosi

0
52
Cancro: attenzione alle auto-diagnosi

Il cancro spaventa le persone più di altre malattie e spesso, la paura di ammalarsi porta ad errate “auto-diagnosi”.

Ci sono alcuni luoghi comuni o dicerie del web che mettono ingiustificatamente in allarme.  Vogliamo fare un po’ di chiarezza e dare invece indicazioni positive e segnali confortanti.

I tumori benigni rimangono benigni nella maggior parte dei casi

Quasi tutti i tumori benigni non diventano cancerosi – a parte alcune eccezioni, come, ad esempio, i polipi del colon (è meglio rimuoverli perché possono trasformarsi in cancro). E molti tumori al seno, come i fibroadenomi, non si trasformano quasi mai in cancro e nemmeno le cisti ovariche o i fibromi uterini.

Se hai un “bozzo” doloroso, è molto improbabile che sia canceroso

La maggior parte dei tumori cancerosi non fa male. Quindi, se hai un’escrescenza dolorosa sopra o sotto la pelle, probabilmente non è un cancro. Ma dovresti comunque consultare un medico per capirne l’origine.

I sintomi che vanno e vengono di solito non sono segni di cancro

Se hai  un’eruzione cutanea comparsa all’improvviso e poi scomparsa una settimana dopo, non è un cancro. Il cancro ha sintomi che diventano più forti nel tempo. L’unica eccezione è il cancro al colon: provoca diarrea con sangue che può andare e venire.

“Il cancro sta diventando più giovane”: falso!

Sembra che ci siano sempre più giovani pazienti a cui è stato diagnosticato un cancro, ma questo non è vero. Negli Stati Uniti, l’età media di una persona che ha il cancro è di 66 anni e le persone che hanno meno di 20 anni hanno solo l’1% di tutti i tumori. Le persone di età pari o superiore a 55 anni hanno il rischio più elevato di sviluppare il cancro: poco meno dell’80% di tutti i tumori appartiene a questa fascia di età. È solo che ora riceviamo un po’ più di informazioni sui casi di cancro grazie ai media, ai social media e alle organizzazioni no profit.

Dal 30% al 50% dei tumori può essere prevenuto

Secondo le informazioni fornite dall’Organizzazione mondiale della sanità, il 30-50% dei tumori può essere prevenuto semplicemente cambiando il proprio stile di vita in uno più sano. Ecco una serie di raccomandazioni su come proteggerti dal cancro:

  • Non fumare.
  • Controlla il tuo peso.
  • Muoviti di più ed evita uno stile di vita sedentario.
  • Mangia più cibi integrali, frutta e verdura. Limitare il consumo di cibi ad alto contenuto calorico, bevande dolci, carne rossa e cibi che contengono molto sale.
  • Smetti di bere alcolici o almeno limitalo.
  • Evitare di essere esposti alla luce UV.
  • Controlla i livelli di radiazione a casa tua.

Un neo peloso molto probabilmente non è un melanoma  

Molte persone che hanno nei hanno paura di ammalarsi di cancro alla pelle. Ma ecco alcune buone notizie: se un pelo cresce attraverso un neo, molto probabilmente è benigno. Il fatto è che se un pelo riesce a crescere, la struttura della pelle non è stata alterata. 


Fonti:

http://cancer-code-europe.iarc.fr/index.php/en/

https://www.healthline.com/health/hairy-mole#conclusion