Quando è giusto iniziare le terapie oncologiche?

0
286
Quando è giusto iniziare le terapie oncologiche?

Non è sempre necessario iniziare subito le cure, ecco in quali casi si può agire con più calma.

Quando si scopre di avere un tumore tutto cambia ed è normale provare paura, preoccupazione, ansia o tristezza. C’è poi chi si chiude in sé stesso e chi, al contrario, sente il bisogno di parlarne con gli altri.

Dopo la diagnosi il medico prospetta al paziente un percorso in cui sono previsti un intervento chirurgico e/o trattamenti oncologici come la chemioterapia o la radioterapia. Talvolta il paziente si sente dire che può riflettere prima di decidere se accettare la soluzione proposta; questo spesso genera inquietudine soprattutto in chi, non avendo una preparazione scientifica, potrebbe sentirsi abbandonato di fronte ad una decisione difficile da prendere.

È sempre giusto iniziare subito i trattamenti oncologici?

In determinati casi è importante agire tempestivamente e aggredire la malattia prima possibile, come per le leucemie, i linfomi o altri tumori aggressivi o vicini ad organi vitali.

Talvolta però esami clinici determinanti richiedono tempi più lunghi o ancora, in base alla tipologia e allo stadio della malattia, per i medici pianificare la cura potrebbe essere complicato.

Ancora, se la persona è stata già sottoposta ad un intervento chirurgico, il medico programma eventuali cicli di chemioterapia o di radioterapia in modo da consentirle di riacquistare le forze.

Non dimentichiamoci che anche il paziente potrebbe avere problemi personali da risolvere come l’affidamento dei figli, la gestione della casa o altre questioni improrogabili capaci di far slittare i tempi.

Ci sono però fortunatamente forme tumorali che tendono a crescere più lentamente; allora ci si può permettere di riflettere e di aspettare qualche settimana o addirittura qualche mese prima di intraprendere il cammino delle cure. Può essere utile in questi casi rivolgersi anche ad altri specialisti per sentire più pareri ed affrontare tutto con maggior fiducia e serenità.

Ogni caso comunque è diverso dagli altri e dipende da innumerevoli fattori che determinano modalità e tempistiche che solo il personale medico che conosce la situazione clinica del paziente può definire.


Fonte

https://www.cancer.org/treatment/treatments-and-side-effects/planning-managing/when-treatment-should-start.html#references