Documentazione sanitaria: perché e come conservarla

0
522
Documentazione sanitaria: perché e come conservarla

Conservare correttamente la documentazione sanitaria è utile per eventuali successivi consulti. Oggi è possibile anche accedere online e scaricarla in modo semplice e veloce.

Tenere in ordine la documentazione clinica talvolta può risultare complicato, soprattutto se si hanno più patologie e se si incontrano più medici presso strutture diverse. Può costituire un compito noioso e gravoso, tuttavia è necessario per avere a disposizione la documentazione da sottoporre in occasione di successivi controlli, e in particolare nel caso in cui si cambi medico.

Perché dovrei conservare le copie delle mie cartelle cliniche?

Dopo aver subito un intervento o anche alla fine delle terapie oncologiche presso una struttura ospedaliera spesso si cambia specialista. Il nuovo medico per conoscere la nostra storia deve necessariamente informarsi e può farlo solo leggendo la documentazione che ci è stata rilasciata precedentemente.

Non per tutti è semplice conservare tutti questi documenti in ordine, soprattutto se sono vecchi di qualche anno. E’ importante però farsi rilasciare sempre dalle strutture sanitarie e dagli specialisti che ci seguono le loro relazioni e, in caso di ricovero, le cartelle cliniche.

Nel caso di malattie oncologiche è importante richiedere sempre:

• le copie degli esiti delle biopsie e degli interventi chirurgici.

• le copie dei risultati di TAC, Risonanze Magnetiche, ecc… che possono essere registrate  anche su DVD, ecc.

• nel caso di intervento chirurgico, una copia della cartella clinica con il dettaglio dell’intervento subito

• in caso di ricovero copia della lettera di dimissioni

• in caso di chemioterapia, radioterapia, o altre terapie oncologiche (come terapia mirata, immunoterapia o terapia ormonale), l’elenco dei farmaci, i dosaggi, la durata e i tempi di somministrazione

• in caso di radioterapia, una copia del riepilogo del trattamento.

• i contatti degli operatori sanitari che hanno seguito il nostro percorso clinico.

Se un nuovo medico dovesse richiedere una copia di questi documenti bisogna ricordarsi di conservarne una copia per eventuali altre necessità.

Cartelle sanitarie elettroniche

 Molte regioni, tra cui la Lombardia, consentono oggi di scaricare online la documentazione sanitaria come i referti, le lettere di dimissione ospedaliera, i verbali di pronto soccorso, ecc…

Occorre solo aver dato il consenso alla compilazione del Fascicolo Sanitario Elettronico; inoltre, si suggerisce di dare l’autorizzazione al pregresso, per visualizzare anche i referti con data di prescrizione precedente alla data di espressione del consenso.

Con il ritiro dei referti online adempi agli obblighi di legge e quindi si è esonerati dal ritiro del referto cartaceo presso la struttura sanitaria. Tuttavia per alcuni tipi di esami, come quelli contenenti immagini (es. radiologie), sebbene sia disponibile il referto online, potrebbe essere richiesto il ritiro del referto cartaceo e delle immagini allegate (o CD/DVD) presso la struttura sanitaria.


Fonti:
https://www.cancer.org/treatment/survivorship-during-and-after-treatment/be-healthy-after-treatment/keeping-copies-of-important-medical-records.htm
https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/referti-e-cartelle-cliniche