Perdita di peso, importante fattore predittivo del cancro

Perdita di peso, importante fattore predittivo del cancro
Tempo di lettura: 2 minuti

La perdita di peso involontaria è il secondo più alto fattore di rischio per alcune forme di cancro.

Questa è la conclusione della prima analisi di un gruppo guidato dalle Università di Oxford ed Exeter che ha condotto la prima revisione sistematica e una meta-analisi per esaminare tutte le prove disponibili sull’associazione tra perdita di peso e cancro nelle cure primarie. Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of General Practice.

Lo studio ed i risultati, la perdita di peso è legata ad alcuni tipi di cancro

La ricerca ha analizzato i risultati di 25 studi, incorporando dati provenienti da oltre 11,5 milioni di pazienti in totale e ha rilevato che la perdita di peso era legata a 10 tipi di cancro.

L’analisi ha trovato che la perdita di peso involontaria nelle persone di età superiore ai 60 anni superava la soglia di rischio del 3% per le indagini urgenti nelle linee guida NICE (National Institute for Health and Care Excellence). Nelle donne con più di 60 anni, il rischio medio in tutti i siti coinvolti è stato stimato fino al 6,7% e negli uomini fino al 14,2%.

Inoltre si è trovato che la perdita di peso involontaria è il secondo più alto fattore di rischio per i tumori del colon-retto, dei polmoni, del pancreas e dei reni.

Le considerazioni: l’importanza di indagare sintomi non specifici come la perdita di peso

L’autore principale, il dott. Brian Nicholson, dell’Università di Oxford, ha dichiarato: “I servizi ottimizzati che consentono ai medici di medicina generale di indagare sintomi non specifici come la perdita di peso sono di vitale importanza e urgentemente necessari se vogliamo diagnosticare prima il cancro e salvare vite umane. indagini coordinate su più siti corporei potrebbero aiutare ad accelerare la diagnosi del cancro nei pazienti con perdita di peso. Abbiamo ora bisogno di continuare la nostra ricerca per capire la combinazione più appropriata di test e per fornire indicazioni su quanto perdita di peso e pazienti dovrebbero preoccuparsi.

Le conclusioni

Il professor Willie Hamilton, dell’Università di Exeter e coautore dello studio aggiunge: “Abbiamo sempre saputo che la perdita di peso non pianificata può rappresentare il cancro. Questo studio riunisce tutte le prove pubblicate e dimostra oltre ogni dubbio che è importante negli sforzi per salvare vite umane dal cancro“.

Fonti:

http://www.exeter.ac.uk/news/research/title_651122_en.html

http://bjgp.org/content/early/2018/04/09/bjgp18X695801