Come il cancro al seno sfugge al controllo del sistema immunitario

Come il cancro al seno sfugge al controllo del sistema immunitario
Tempo di lettura: 2 minuti

Recenti scoperte nell’immunoterapia stanno facendo un’enorme differenza nel trattamento di alcune forme di cancro, in particolare il cancro metastatico. Ma il cancro al seno si è dimostrato un nemico difficile per questa nuova terapia e un team interdisciplinare di ricercatori dell’Università della Florida è ora un po ‘più vicino a capire perché.

Un gruppo di ricercatori guidati dal prof. Jinfeng Zhang hanno analizzato i dati di oltre 1.000 pazienti con cancro al seno e hanno scoperto che il cancro al seno si comporta in modo diverso rispetto ad altri tumori che sono attualmente trattati con immunoterapia.

Come il cancro al seno si difende dall’immunoterapia

“Abbiamo cercato di capire perché i pazienti con tumore al seno non rispondono bene all’attuale immunoterapia e non possono beneficiare di questa importante svolta”, ha spiegato Sang.

L’immunoterapia è un tipo di trattamento che fa si che il sistema immunitario del corpo si scateni a combattere contro il cancro. Quando il tumore invade il corpo, il sistema immunitario spesso non riesce a riconoscerlo come anormale e così non interviene.

I farmaci immunoterapici bloccano proprio quei meccanismi che permettono alle cellule tumorali di nascondersi dal sistema immunitario.

Tuttavia, mentre l’immunoterapia è stata un trattamento efficace per alcune forme di cancro come il melanoma, per i malati di cancro al seno i benefici sono minori.

I ricercatori hanno ora capito che il problema sta nei molteplici meccanismi utilizzati dal cancro al seno per nascondersi dal sistema immunitario.

I risultati delle ricerche

I ricercatori hanno analizzato i dati ed identificato sette gruppi diversi di pazienti affetti da cancro al seno, la suddivisione è stata fatta sulla base dei meccanismi di protezione dal sistema immunitario che il cancro al seno utilizza per evitare il rilevamento. Alcuni tipi di tumori usano anche addirittura una combinazione dei diversi modi per nascondersi dal sistema immunitario.

Capire questi meccanismi potrà fornire agli oncologi più strumenti per trattare i pazienti, sia che si tratti di farmaci immunoterapici ancora da sviluppare sia che si tratti della tradizionale combinazione di chemioterapia e radiazioni.

“Il trattamento del cancro non è personalizzato come dovrebbe essere – ha affermato Burjas Bou Dargham, membro del team di ricerca – stiamo cercando di capire cosa realmente accade con questi tumori e come funzionano, in questo modo i medici potranno curare meglio i loro pazienti”.

A quando i benefici per i pazienti

Queste ricerche sono già di per sé interessanti perché fanno capire agli oncologi come il tumore al seno abbia dei meccanismi di difesa dal sistema immunitario diversi da quelli di altri tumori, e quindi è necessario mettere a punto cure mirate, evitando invece altre cure inutili che darebbero solo effetti collaterali.

Ora i ricercatori stanno analizzando ulteriori dati per fornire tutti gli elementi necessari a studiare nuovi farmaci in grado di aggirare questi compolessi meccanismi di difesa dei tumori

Fonti:

FSU researchers identify ways breast cancer avoids immune system detection

https://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0207799

141 Condivisioni