fbpx

Come il cancro può influenzare la nostra intimità

Redazione Oncolife.it

Avere un cancro ed essere sottoposti a chemioterapia ha degli effetti importanti sulla vita sessuale degli uomini. Alcune buone norme […]

La classificazione dei tumori

Andrea Pensotti

I termini usati dai medici sono spesso incomprensibili: ecco una breve guida per capirne di più Non sempre siamo preparati […]

Howard e l’incubo delle biopsie prostatiche

Monica Mazzoleni

Howard Wolinsky è un giornalista scientifico ma anche un paziente oncologico. Quando gli hanno diagnosticato un cancro alla prostata a […]

L’uso delle statine per uccidere le cellule tumorali

Redazione Oncolife.it

Milioni di persone nel mondo assumono quotidianamente statine per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue ma diversi studi confermano […]

Tumore alla prostata: ridurre gli effetti collaterali della terapia ormonale con l’esercizio

Redazione Oncolife.it

Secondo una nuova ricerca dell’Università dell’East Anglia, l’attività fisica per i pazienti con carcinoma prostatico avanzato potrebbe aiutare a ridurre […]

Il consumo di funghi può ridurre il rischio di tumore alla prostata

Redazione Oncolife.it

Mangiare funghi riduce il rischio di tumore alla prostata. Questo è almeno quanto è emerso da uno studio giapponese che […]

Cancro alla prostata: dall’Australia nuova tecnica minimamente invasiva

Redazione Oncolife.it

Melbourne alcuni chirurghi, il professor David Dangerfield, professore del Dipartimento di Chirurgia presso l’Università di Melbourne e l’urologo del Monash […]

Michele: una storia d’amore

Monica Mazzoleni

Anche se tutto sembra remare contro la tua salute si può vivere una vita piena e trovare la felicità.

Cancro alla prostata: quando è utile la chirurgia?

Redazione Oncolife.it

Come intervenire a seguito di una diagnosi precoce di cancro alla prostata? La prima reazione dei pazienti, in genere, è […]

Cancro alla prostata: come distinguere quello fatale da quello “gestibile”

Redazione Oncolife.it

Gli scienziati dell’Università di York hanno trovato un modo per distinguere il cancro alla prostata fatale da quello gestibile.